Athenaeum Tour: esperimento sociale per esplorare la pausa pranzo dei fuorisede

16 aprile 2018
205 Visite

Obiettivo: diffondere la passione per la cucina e il buon cibo.

Otto tappe in tutta Italia, si parte da Foggia giovedì 26 aprile. Previsti premi per chi partecipa al photo-contest.

L’Athenaeum Tour come esperimento sociale per capire come funziona la pausa pranzo dello studente fuorisede ed esplorare la sua capacità di gestione e di autonomia.

Quanti studenti al rientro dalla giornata universitaria si mettono ai fornelli e cucinano, in poco tempo e con pochi euro, piatti sani? Da questo interrogativo è nata l’idea di Andrea Maria e Valentina Pia Pietrocola, foodblogger de La cucina del Fuorisede, che hanno dato vita all’Athenaeum Tour – in giro con i #CuochiFuoriSede, presentato agli studenti e alla stampa al Dipartimento di Scienze Agrarie, degli alimenti e dell’ambiente dell’Università di Foggia.

“Un luogo scelto non a caso – ha affermato Valentina – perché vogliamo rivolgerci ad un pubblico di studenti del settore alimentare. La nostra mission è diffondere la passione per la cucina e il buon cibo, aiutare le matricole a risparmiare nel fare la spesa per cucinare”.

Felice di ospitare la presentazione, durante un’ora di lezione, è stata la professoressa Vittoria Pilone, coordinatrice del Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche e docente di Economia Aziendale e Marketing dei Prodotti Alimentari. “Ritengo sia un’iniziativa lodevole quella di parlare di cibo in maniera consapevole. E farlo in questo modo, con un evento come l’Athenaeum Tour, è geniale perché permette di avvicinare le nuove generazioni e far diventare protagonisti i ragazzi”, ha dichiarato la Pilone.

“E infatti il nostro target, che è anche quello del blog de La cucina del Fuorisede, comprende persone che vanno dai 17 ai 34 anni, suddivise quasi in egual misura tra uomini e donne”, ha spiegato Andrea durante la presentazione, illustrando le otto tappe dell’Athenaeum Tour e le novità rispetto alla prima edizione.

Si partirà dalla Puglia con gli appuntamenti a Foggia il 26 e a Bari il 27 aprile, e si continuerà nel mese di maggio il 3 a Napoli, il 14 a Torino, il 16 a Milano, il 18 a Bologna, il 21 a Roma e il 28 a Chieti.

“Questa 2^ edizione è più strutturata, perché possiamo contare sull’esperienza fatta in passato e sulla partnership importante di Granoro”, ha detto Andrea. La novità importante della 2^ edizione dell’Athenaeum Tour è sicuramente il photo contest che permetterà agli studenti di vincere premi, offerti da Granoro, fotografando e postando piatti.

“Abbiamo sposato e condiviso il progetto dell’Athenaeum Tour perché crediamo, ormai da un po’ di anni, che i social siano fondamentali nella comunicazione aziendale in quanto permettono di avere grande visibilità e di targettizzare il pubblico. Gli under 30 ci interessano molto perché rappresentano i consumatori del futuro”, ha commentato Giuseppe Martinelli, social media manager di Granoro.

Sui social poi è fondamentale selezionare la tipologia dei contenuti, devono essere originali per catturare l’attenzione. “Per questo è importante scegliere partner che abbiano idee e progetti innovativi. Ed è per questo che sosteniamo L’Athenaeum Tour”, ha detto Rino Porro, ufficio stampa di Granoro.

Un aspetto da non sottovalutare sono anche le relazioni. Ad evidenziarlo è stato il professore Antonio Stasi, docente di Economia ed Estimo Rurale presso la Facoltà di Agraria di Foggia: “sono un veicolo di informazione, possono accelerare le buone pratiche e far crescere il livello culturale generando un circolo virtuoso capace di portare nuove economie al sistema agroalimentare”.

Andrea e Valentina sono stati capaci, prima con il blog La cucina del Fuorisede e ora con l’Athenaeum Tour, di trasformare una passione in lavoro, facendo cultura nel settore del food. E lo hanno fatto partendo dalla loro città, Foggia, per poi arrivare in tutta Italia e anche oltre.

Media partner dell’Athenaeum Tour sono: Pop Corn, Saygood, Zon, Radio Nova Ions, FacceCaso, PR Communication.

#ATHENAEUMTOUR #INVIAGGIOCONGRANORO #CUOCHIFUORISEDE #GRANORO

https://www.lacucinadelfuorisede.it/

Lascia un Commento

Continuando a navigare su PopCornpress.it, si accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

Politica dei cookie
Popcornpress.it usa i cookie per memorizzare le informazioni sulle preferenze dei visitatori e sulle pagine visitate dall’ utente e per personalizzare il contenuto della pagina web in base al tipo di browser utilizzato e in funzione delle altre informazioni che appunto tale browser invia.
Cookie di Facebook. Questo sito ha alcuni plugin di Facebook che possono tracciare il comportamento dei lettori.
Twitter. Questo social network potrà trattare i tuoi dati personali per consentirle un’esperienza di navigazione arricchita da funzionalità e servizi.
Google+. Attraverso lo script plusone.js potrà trattare i dati personali secondo queste linee guida.
Il sito Popcornpress.it non ha alcun controllo sui cookie che vengono utilizzati da terze parti quindi per approfondire il tema si consiglia di consultare le politiche della privacy di queste terze parti così come le opzioni per disattivare la raccolta di queste informazioni. È comunque possibile disabilitare i cookie direttamente dal proprio browser. Il sito Popcornpress.it non utilizza cookie di profilazione propri ma quelli presenti sono esclusivamente controllati da terze parti quali Google, Facebook o Twitter.
Informiamo l’utente che questo sito utilizza il servizio gratuito di Google Analytics. Ricordiamo che i dati vengono usati solo per avere i dati delle pagine più visitate, del numero di visitatori, i dati aggregati delle visite per sistema operativo, per browser, ecc. Gli IP di Google Analytics sono stati anonimizzati. Questi parametri vengono archiviati nei server di Google che ne disciplina la Privacy secondo queste linee guida. Un utente può disattivare Google Analytics durante la navigazione utilizzando il componente aggiuntivo disponibile per Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera e Safari.
Si possono inoltre:
- cancellare i cookie singolarmente per ciascun dominio,
- nascondere le ricerche,
- settare le impostazioni degli annunci di Google.
Una navigazione senza l’utilizzo di cookie tecnici e di profilazione è possibile mediante quella che viene definita navigazione in incognito e che è fattibile con tutti i principali browser.

Chiudi