Ghiotto assaggio di “Libando” con i menù street food sul tema Cucina Madre.

13 aprile 2018
333 Visite

“Aspettando Libando” crea attesa e porta gente in strada e nei ristoranti di Foggia e provincia.

Boom sui social con il racconto dei blogger de La Cucina del Fuorisede.

Prossimo appuntamento giovedì 19 aprile con “Libando incontra…”

Assaggio ghiotto di “Libando Viaggiare Mangiando” con “Aspettando Libando”, la serata che a una settimana dall’evento inizia a far gustare il gusto del convivio e dello stare insieme.

Ieri, giovedì 12 aprile, si è registrato un gran via vai nei ristoranti di Foggia e provincia che hanno aderito all’iniziativa, proponendo un menù street food al costo di 10euro sul tema Cucina Madre.

Tante le specialità del territorio rivisitate in chiave street food. Immancabili scagliozzi, paccanelli e torcinelli insieme alle orecchiette rucola, patate e pomodoro e alla bruschetta terrazzana. E poi piatti a base di prodotti di stagione come fave fresche e pecorino, cardoncelli e asparagi con agnello, pizze fritte con asparagi e ricotta dura, parmigiana di borragine. E dal mare tagliate di cefalo con crostone e salicornia e maltagliati al verde di rapa con cefalo e bottarga. Qualcuno ha pensato anche al dolce: pizze di ricotta, mouse ricotta e fragole e “sporcamussi”. Il tutto abbinato a vini locali, tra cui Nero di Troia, spumanti del territorio e birre artigianali come la Bianca del Gargano.

Soddisfazione è stata espressa dai proprietari dei ristoranti che hanno aderito all’iniziativa: a Foggia Al Primo Piano, Enobeershop, Friggitoria in centro, Gastrò, Il Laboratorio della Felicità, Lux Caffè, Mareria, Osteria Grano Arso, Peppe Zullo Via Dante, Piccola Osteria KM 0, Pulpett, Ristorante Aurora, Saporissimi, Sherwood Chiosco Bikers, Terra Arsa. In provincia: a Lucera New Cantina del Pozzo e Palazzo D’Auria Secondo; a Lesina Le Antiche Sere e a Peschici Al Trabucco.

Anche sui social è stato registrato un boom per “Aspettando Libando” grazie alla preziosa collaborazione dei foodblogger de La Cucina del FuoriSede che hanno raccontato i piatti e l’atmosfera della serata. Circa 1000 i post e le storie realizzate dal team dei #CuochiFuoriSede e oltre 25mila le persone raggiunte sui social.

“Grande disponibilità e accoglienza dei ristoratori che hanno accolto i 22 ragazzi della community. È stata una serata all’insegna dei sapori tradizionali, della condivisione sia reale che social dei piatti e soprattutto della riscoperta di sapori antichi figli di una cucina madre tramandata di generazione in generazione” raccontano Andrea e Valentina Pietrocola de La Cucina del FuoriSede.

L’evento è stato l’occasione per iniziare a vivere l’atmosfera della 5^ edizione di “Libando Viaggiare Mangiando” – manifestazione promossa dal Comune di Foggia, Assessorato alla cultura, in collaborazione con l’associazione Di terra di mare, l’impresa creativa Red Hot, Streetfood Italia, Le Mamme dei Vicoli e Asernet – che si aprirà venerdì 20 aprile.

A precedere l’inaugurazione ufficiale sarà “Libando incontra…” in programma giovedì 19 aprile alle 9 nell’aula magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Einaudi-Grieco’ di Foggia.

Gli studenti delle scuole superiori e di Scienze Gastronomiche dell’Università di Foggia dialogheranno con i personaggi del mondo dell’imprenditoria, della cultura e del food sul tema Cucina madre.

Ospiti dell’incontro saranno Anna Paola Giuliani mamma, Donna Nunzia storica pastaia di Bari vecchia con il cuoco contadino Peppe Zullo, Marina Mastromauro amministratore delegato del pastificio Granoro, Valentina e Andrea Pietrocola foodblogger de La Cucina del FuoriSede e Monica Zacchia Foodblogger Tg5.

“Libando Viaggiare Mangiando” vanta il patrocinio di Regione Puglia, PugliaPromozione, Corpo  Consolare Puglia Basilicata Molise, Symbola -Fondazione per le Qualità Italiane, Federturismo Confindustria, Distretto Produttivo Puglia Creativa, Confcommercio Foggia.

Per accreditarsi ai Laboratori del gusto contattare l’ufficio stampa.

www.facebook.com/libandowww.libando.com

#libando18 #cucinamadre

Lascia un Commento

Continuando a navigare su PopCornpress.it, si accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

Politica dei cookie
Popcornpress.it usa i cookie per memorizzare le informazioni sulle preferenze dei visitatori e sulle pagine visitate dall’ utente e per personalizzare il contenuto della pagina web in base al tipo di browser utilizzato e in funzione delle altre informazioni che appunto tale browser invia.
Cookie di Facebook. Questo sito ha alcuni plugin di Facebook che possono tracciare il comportamento dei lettori.
Twitter. Questo social network potrà trattare i tuoi dati personali per consentirle un’esperienza di navigazione arricchita da funzionalità e servizi.
Google+. Attraverso lo script plusone.js potrà trattare i dati personali secondo queste linee guida.
Il sito Popcornpress.it non ha alcun controllo sui cookie che vengono utilizzati da terze parti quindi per approfondire il tema si consiglia di consultare le politiche della privacy di queste terze parti così come le opzioni per disattivare la raccolta di queste informazioni. È comunque possibile disabilitare i cookie direttamente dal proprio browser. Il sito Popcornpress.it non utilizza cookie di profilazione propri ma quelli presenti sono esclusivamente controllati da terze parti quali Google, Facebook o Twitter.
Informiamo l’utente che questo sito utilizza il servizio gratuito di Google Analytics. Ricordiamo che i dati vengono usati solo per avere i dati delle pagine più visitate, del numero di visitatori, i dati aggregati delle visite per sistema operativo, per browser, ecc. Gli IP di Google Analytics sono stati anonimizzati. Questi parametri vengono archiviati nei server di Google che ne disciplina la Privacy secondo queste linee guida. Un utente può disattivare Google Analytics durante la navigazione utilizzando il componente aggiuntivo disponibile per Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera e Safari.
Si possono inoltre:
- cancellare i cookie singolarmente per ciascun dominio,
- nascondere le ricerche,
- settare le impostazioni degli annunci di Google.
Una navigazione senza l’utilizzo di cookie tecnici e di profilazione è possibile mediante quella che viene definita navigazione in incognito e che è fattibile con tutti i principali browser.

Chiudi