Lo sport è per tutti e deve essere di tutti. 130 atleti hanno disputato la gara della vita a Foggia

27 marzo 2017
686 Visite

A scandire i ritmi della domenica mattina a Foggia è stato il vociare proveniente dalla piscina dell’AS.SO.RI., che ha ospitato 130 atleti per il Campionato Regionale di Nuoto Fisdir  (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale) 2017 patrocinato dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico).

Entusiasmo, energia, positività e tanta tanta normalità hanno caratterizzato la mattinata di domenica 26 marzo, che ha visto a Foggia la presenza di ben otto società provenienti da ogni provincia della Puglia: AS.SO.RI. onlus Foggia, Sport2000 Lucera, Pentotary Foggia, Gargano 2000 Giovinazzo, Delfino Taranto onlus, Icos Sporting Club Lecce, il Senso della Vita Brindisi onlus, Campus X Sporting Bari.

“Sono atleti a tutti gli effetti e non atleti minori, che hanno disputato la loro gara della vita: la dignità”, ha affermato Giuseppe Pinto presidente del CIP Puglia, che ha aggiunto: “il compito del CIP, diventato ormai ente pubblico, è far capire che lo sport è per tutti e deve essere di tutti”.

Sono sempre di più le società che integrano nelle loro strutture le persone con disabilità, questo dimostra che si sta creando una rete che favorisce l’integrazione. Grazie anche al progetto “Sport e Salute”, promosso dall’assessorato alla Salute insieme all’assessorato allo Sport della Regione Puglia che hanno stanziato 450mila euro per sostenere sette progetti, per la durata di 12 mesi, presentati dalle federazioni sportive, olimpiche e paralimpiche, che praticano lo sport a livello regionale.

“Infatti ben 30 atleti, sui 130 presenti a Foggia, hanno fatto la loro prima gara come settore propaganda della Fisdir grazie al contributo del progetto Sport e Salute”, ha dichiarato la delegata regionale Fisdir Floriana De Vivo, che ha aggiunto: “ragazzi che in meno di un anno hanno imparato uno sport nuovo, si sono confrontati con altri atleti che nuotano da tempo e possono ambire a raggiungere livelli più alti”.

Per la terza volta la provincia di Foggia ha avuto l’onore di ospitare i campionati di nuoto Fisdir. “È un successo, è un’attività in progress”, ha detto Costanzo Mastrangelo, consigliere nazionale FISDIR e presidente dell’AS.SO.RI, “soprattutto se si pensa che 25 anni fa non c’era nulla. Noi come AS.SO.RI, in collaborazione con il Comune di Foggia, abbiamo costruito l’impianto natatorio e avviato questa attività, di cui ora raccogliamo i frutti”. Frutti che si materializzano nei numeri: su 130 atleti provenienti da tutta la Puglia, un quarto sono dell’AS.SO.RI., società che oggi vanta campioni nazionali e internazionali. Tra i primati dell’AS.SO.RI. c’è anche quello di essere una struttura definita centro pilota per il Sud (in Italia se ne contano sei, di cui tre al nord, due al centro e una al sud), dove si preparano allenatori e si vedono nascere atleti disabili che sono motore di economia e di infrastrutture su un territorio povero.

Da qui l’appello lanciato da Costanzo Mastrangelo alla città di Foggia, invitando i privati e gli imprenditori a dare il proprio contributo per sostenere il futuro investendo in questo settore, che produce occupazione, orgoglio, attività, cultura, emancipazione. Un settore capace di dare visibilità in manifestazioni di livello nazionale ed europeo. “E allora: avanti tutta, diamoci una mossa!” ha chiosato Mastrangelo.

E intanto domenica 2 aprile è in programma un’altra sfida, il Campionato Regionale di Atletica leggera Fisdir che si terrà a Brindisi. A sostegno del fatto che in Puglia si sta creando una rete per garantire la possibilità a tutte le persone con disabilità di fare sport, ovunque esse vivano.

Lascia un Commento

Continuando a navigare su PopCornpress.it, si accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

Politica dei cookie
Popcornpress.it usa i cookie per memorizzare le informazioni sulle preferenze dei visitatori e sulle pagine visitate dall’ utente e per personalizzare il contenuto della pagina web in base al tipo di browser utilizzato e in funzione delle altre informazioni che appunto tale browser invia.
Cookie di Facebook. Questo sito ha alcuni plugin di Facebook che possono tracciare il comportamento dei lettori.
Twitter. Questo social network potrà trattare i tuoi dati personali per consentirle un’esperienza di navigazione arricchita da funzionalità e servizi.
Google+. Attraverso lo script plusone.js potrà trattare i dati personali secondo queste linee guida.
Il sito Popcornpress.it non ha alcun controllo sui cookie che vengono utilizzati da terze parti quindi per approfondire il tema si consiglia di consultare le politiche della privacy di queste terze parti così come le opzioni per disattivare la raccolta di queste informazioni. È comunque possibile disabilitare i cookie direttamente dal proprio browser. Il sito Popcornpress.it non utilizza cookie di profilazione propri ma quelli presenti sono esclusivamente controllati da terze parti quali Google, Facebook o Twitter.
Informiamo l’utente che questo sito utilizza il servizio gratuito di Google Analytics. Ricordiamo che i dati vengono usati solo per avere i dati delle pagine più visitate, del numero di visitatori, i dati aggregati delle visite per sistema operativo, per browser, ecc. Gli IP di Google Analytics sono stati anonimizzati. Questi parametri vengono archiviati nei server di Google che ne disciplina la Privacy secondo queste linee guida. Un utente può disattivare Google Analytics durante la navigazione utilizzando il componente aggiuntivo disponibile per Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera e Safari.
Si possono inoltre:
- cancellare i cookie singolarmente per ciascun dominio,
- nascondere le ricerche,
- settare le impostazioni degli annunci di Google.
Una navigazione senza l’utilizzo di cookie tecnici e di profilazione è possibile mediante quella che viene definita navigazione in incognito e che è fattibile con tutti i principali browser.

Chiudi