“Prima le parole” della scuola e dei sentimenti. Gli appuntamenti di LibriAmo il 6 e il 9 novembre.

2 novembre 2018
89 Visite

A LibriAmo “Aprire le porte”, per una scuola democratica e cooperativa e “Ho scelto le parole” di Alessandra Erriquez.

LibriAmo parte con le parole della scuola. E non poteva essere diversamente visto che la rassegna organizzata dal Centro di lettura GlobeGlotter di Trinitapoli ha l’obiettivo di diffondere la lettura tra le nuove generazioni.

Ad aprile la 19^ edizione il cui tema è “Prima le parole” sarà “Aprire le porte” (Castelvecchi Editore), per una scuola democratica e cooperativa a cura a di Piero Bevilacqua, storico e scrittore.

Opera a più mani di insegnanti, docenti universitari e studiosi di varia formazione, “Aprire le porte” mette soprattutto a nudo gli errori e i danni di questa stagione di destrutturazione della nostra scuola. Ma al tempo stesso propone idee e linee riformatrici nuove in grado di rimettere questa istituzione al centro di un processo educativo non finalizzato al mercato del lavoro, ma alla formazione di persone in grado di affrontare le complesse sfide del nostro tempo.

All’incontro, fissato per martedì 6 novembre alle 17.30 all’Auditorium dell’Assunta (in via Marconi 26) di Trinitapoli, interverranno due degli autori dei saggi compresi nell’opera: Luigi Vavalà, docente di Storia e Filosofia presso il Liceo Classico di Trani – ha pubblicato articoli e saggi su Leopardi, Giordano Bruno, Nietzsche, Marx; è membro della comunità scientifica dell’Officina dei Saperi e collabora al seminario permanente internazionale di studi sul pensiero di F. Nietzsche – e Laura Marchetti, docente di Didattica Generale e di Didattica delle Culture all’Università degli Studi di Foggia, autrice di numerosissimi  volumi, monografie e saggi, ha diretto per la casa editrice Palomar la collana di scienze sociali “Discese” e ha scritto molti saggi per la rivista di filosofia “Paradigmi” e curato editoriali per il quotidiano “Liberazione”; è stata delegata per il Forum ambientalista al Vertice mondiale dello Sviluppo sostenibile di Johannesburg (2003) e sottosegretaria all’Ambiente nel secondo governo Prodi (2007).

A presentare gli ospiti sarà Alessandro Porcelluzzi, docente di Storia e Filosofia presso il Liceo “Staffa” di Trinitapoli.

«Da quasi un ventennio – non diversamente da quanto, in varia misura, accade nel resto d’Europa – la scuola italiana è sottoposta a una pressione “riformatrice” che tende a subordinare gli assi formativi dei ragazzi a scopi economici e strumentali. È la scuola-azienda che oramai vediamo profilarsi nitidamente sotto i nostri occhi. Oggi i legislatori europei e italiani chiedono che già a partire dai 5-6 anni i bambini sviluppino attitudini alla competizione, a fare impresa, ad “assumersi rischi”, ecc. », si legge nella sinossi del volume.

E dopo le parole della scuola sarà la volta delle parole dei sentimenti con Alessandra Erriquez e il suo “Ho scelto le parole” (La Meridiana).

La giornalista e blogger pugliese, che ha lavorato a Trento e Firenze per il “Corriere della Sera” per poi tornare nella sua Bari, venerdì 9 novembre alle 10.30 incontrerà gli studenti di Trinitapoli al Liceo “Staffa” per raccontare il suo viaggio, non solo fisico, alla scoperta di storie. Storie di dolore e di rivoluzione, partendo da un’unica domanda: “Cosa s’offre a un figlio che soffre?”.

«Ho domandato dalla Puglia alla Toscana, dal Veneto alla Liguria. Ho domandato a madri e padri. Ho domandato nell’assenza, nella malattia, nella precarietà. Ho trovato una bellezza… Come cambia la vita quando cambia il punto di vista. Ho domandato anche lì, ancora e ancora, in mezzo a tutto quel dolore e a tutta quella bellezza» si legge, a proposito di “Ho scelto le parole”, sul blog “Voci di cameretta” della Erriquez, che è il suo punto di incontro tra giornalismo e maternità.

«Dinanzi alla propria storia ognuno sceglie le sue parole», chiosa Alessandra.

E a LibriAmo sarà possibile ascoltare queste e tante altre parole.

#LibriAmo2018 #PrimaleParole

https://www.globeglotter.it/

Allegati

Totale allegati: 7

nome tipo dimensioni link
CS03-LibriAmo2018 Documento / File 251 KB
alessandra erriquez Immagine 178 KB
Aprire-le-porte Immagine 144 KB
aprireleporte-manifesto Immagine 220 KB
Ho-scelto-le-parole Immagine 150 KB
laura_marchetti Immagine 13 KB
Luigi-Vavalà Immagine 20 KB

Lascia un Commento

Continuando a navigare su PopCornpress.it, si accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

Politica dei cookie
Popcornpress.it usa i cookie per memorizzare le informazioni sulle preferenze dei visitatori e sulle pagine visitate dall’ utente e per personalizzare il contenuto della pagina web in base al tipo di browser utilizzato e in funzione delle altre informazioni che appunto tale browser invia.
Cookie di Facebook. Questo sito ha alcuni plugin di Facebook che possono tracciare il comportamento dei lettori.
Twitter. Questo social network potrà trattare i tuoi dati personali per consentirle un’esperienza di navigazione arricchita da funzionalità e servizi.
Google+. Attraverso lo script plusone.js potrà trattare i dati personali secondo queste linee guida.
Il sito Popcornpress.it non ha alcun controllo sui cookie che vengono utilizzati da terze parti quindi per approfondire il tema si consiglia di consultare le politiche della privacy di queste terze parti così come le opzioni per disattivare la raccolta di queste informazioni. È comunque possibile disabilitare i cookie direttamente dal proprio browser. Il sito Popcornpress.it non utilizza cookie di profilazione propri ma quelli presenti sono esclusivamente controllati da terze parti quali Google, Facebook o Twitter.
Informiamo l’utente che questo sito utilizza il servizio gratuito di Google Analytics. Ricordiamo che i dati vengono usati solo per avere i dati delle pagine più visitate, del numero di visitatori, i dati aggregati delle visite per sistema operativo, per browser, ecc. Gli IP di Google Analytics sono stati anonimizzati. Questi parametri vengono archiviati nei server di Google che ne disciplina la Privacy secondo queste linee guida. Un utente può disattivare Google Analytics durante la navigazione utilizzando il componente aggiuntivo disponibile per Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera e Safari.
Si possono inoltre:
- cancellare i cookie singolarmente per ciascun dominio,
- nascondere le ricerche,
- settare le impostazioni degli annunci di Google.
Una navigazione senza l’utilizzo di cookie tecnici e di profilazione è possibile mediante quella che viene definita navigazione in incognito e che è fattibile con tutti i principali browser.

Chiudi