Presentazione di “SopraSotto. Teatri di Periferia”. Mercoledì 5 febbraio h 10.30, Teatro “Dalla”, Manfredonia.

31 Gennaio 2020
607 Visite

SopraSotto. Teatri di Periferia” è il progetto vincitore del bando Periferie al Centro Intervento di Inclusione culturale e sociale della Regione Puglia, promosso dalla Regione tramite il Teatro Pubblico Pugliese, che sarà presentato al pubblico e alla stampa mercoledì 5 febbraio 2020 alle ore 10.30 al Teatro Comunale “Lucio Dalla” di Manfredonia.

Un progetto d’innovazione teatrale e sociale che ha l’obiettivo di generare un’offerta culturale di elevata qualità artistica diffusa nella provincia di Foggia, creando ponti tra le sue periferie, finalizzata alla (ri)appropriazione di Comunità.

SopraSotto. Teatri di Periferia” – classificatosi primo nella graduatoria regionale – è nato dalla collaborazione della compagnia Bottega degli Apocrifi di Manfredonia, Teatro della Polvere e AVL TEK di Foggia – tre soggetti che si occupano di produzione di spettacolo dal vivo – e 5 realtà attive sul territorio in ambito culturale e sociale: Archeologica s.r.l. e coop. Arcobaleno di Foggia, Associazione Ja’ di San Marco in Lamis, Associazione Noi Manfredonia e Associazione SS. Redentore di Manfredonia.

Una rete d’eccellenza sostenuta già in fase di progettazione da Associazione Sulla strada di Emmaus e IC Santa Chiara – Pascoli – Altamura di Foggia, dalla Parrocchia Sacra Famiglia di Manfredonia, dal Gal DaunOfantino e da cinque amministrazioni comunali: Lucera, Monte Sant’Angelo, San Marco in Lamis, Sant’Agata di Puglia e Vieste.

Grazie a questa incredibile sinergia il progetto è riuscito a moltiplicare il valore del finanziamento pubblico, contribuendo a dotarlo di senso e a immaginare un’offerta organica di 10 laboratori teatrali/musicali, 4 spettacoli per un totale di 15 repliche, 4 eventi collaterali, interessando i territori periferici di 7 comuni della Provincia di Foggia, prevedendo circa 400 ore di formazione, 500 partecipanti ai laboratori, 1500 spettatori.

«Eppure “SopraSotto” è molto più di questo» – dice Stefania Marrone di Bottega degli Apocrifi (soggetto senior del progetto) – «è la creazione di uno sguardo collettivo a partire dalla pratica artistica; è una comunità allargata che genera nuove relazioni, rendendo i Comuni coinvolti protagonisti di percorsi di attivazione drammatica delle comunità a tutto tondo, più che semplici fruitori di laboratori e spettacoli. È una rivoluzione copernicana dello sguardo, che ridefinisce il centro svincolandolo dall’accezione geografica e sociale per ancorarlo saldamente alla vitalità generata da corpi e pensieri che s’incontrano».

Alla presentazione del progetto interverranno l’assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione unitaria Raffaele Piemontese, il direttore del Teatro Pubblico Pugliese Sante Levante e il presidente Giuseppe D’Urso, il sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo d’Arienzo, l’assessora alla Cultura e al Turismo di Monte Sant’Angelo Rosa Palomba, il sindaco di San Marco in Lamis Michele Merla, la consigliera del comune di San Marco in Lamis con delega alla cultura Meriligia Nardella, il sindaco di Lucera Antonio Tutolo, l’assessora alla Cultura del Comune di Vieste Graziamaria Starace, il sindaco del Comune di Sant’Agata di Puglia Nicola Lasalvia.

Insieme a loro i rappresentanti dell’intero partenariato: Stefania Marrone (Bottega degli Apocrifi), Michele D’Errico (AVL TEK), Marcello Strinati (Teatro della Polvere), Marida Pierno (Archeologica), Domenico Lamarca (Arcobaleno), Michelangelo Lombardi (Jà), Gesuele Rosciano (Noi Manfredonia), Salvatore Coppolecchia (SS. Redentore), Marino Valente (Emmaus), Mariolina Goduto (IC Santa Chiara – Pascoli – Altamura), Don Salvatore Miscio (Parrocchia Sacra Famiglia), Michele D’Errico (Gal DaunOfantino).

#SopraSotto #TeatriDiPeriferia #InnovazioneTeatraleSociale

Allegati

Totale allegati: 2

nome tipo dimensioni link
Comunicato n. 1 SopraSotto Documento / File 5 MB
SopraSotto - immagine Immagine 2 MB

Lascia un Commento

Continuando a navigare su PopCornpress.it, si accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

Politica dei cookie
Popcornpress.it usa i cookie per memorizzare le informazioni sulle preferenze dei visitatori e sulle pagine visitate dall’ utente e per personalizzare il contenuto della pagina web in base al tipo di browser utilizzato e in funzione delle altre informazioni che appunto tale browser invia.
Cookie di Facebook. Questo sito ha alcuni plugin di Facebook che possono tracciare il comportamento dei lettori.
Twitter. Questo social network potrà trattare i tuoi dati personali per consentirle un’esperienza di navigazione arricchita da funzionalità e servizi.
Google+. Attraverso lo script plusone.js potrà trattare i dati personali secondo queste linee guida.
Il sito Popcornpress.it non ha alcun controllo sui cookie che vengono utilizzati da terze parti quindi per approfondire il tema si consiglia di consultare le politiche della privacy di queste terze parti così come le opzioni per disattivare la raccolta di queste informazioni. È comunque possibile disabilitare i cookie direttamente dal proprio browser. Il sito Popcornpress.it non utilizza cookie di profilazione propri ma quelli presenti sono esclusivamente controllati da terze parti quali Google, Facebook o Twitter.
Informiamo l’utente che questo sito utilizza il servizio gratuito di Google Analytics. Ricordiamo che i dati vengono usati solo per avere i dati delle pagine più visitate, del numero di visitatori, i dati aggregati delle visite per sistema operativo, per browser, ecc. Gli IP di Google Analytics sono stati anonimizzati. Questi parametri vengono archiviati nei server di Google che ne disciplina la Privacy secondo queste linee guida. Un utente può disattivare Google Analytics durante la navigazione utilizzando il componente aggiuntivo disponibile per Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera e Safari.
Si possono inoltre:
- cancellare i cookie singolarmente per ciascun dominio,
- nascondere le ricerche,
- settare le impostazioni degli annunci di Google.
Una navigazione senza l’utilizzo di cookie tecnici e di profilazione è possibile mediante quella che viene definita navigazione in incognito e che è fattibile con tutti i principali browser.

Chiudi