Restoalsud si rafforza con Digitrend: nel nuovo magazine più economia, innovazione e cultura digitale.

17 Marzo 2021
164 Visite

Una rete editoriale che si amplia a nuovi importanti partner, più formazione, eventi e nuovi contenuti in tema di innovazione, cultura digitale, economia e sviluppo. A otto anni dalla sua fondazione, Restoalsud rilancia la sua mission: “restare per innovare” e rafforza il suo impegno nel raccontare le eccellenze del Sud Italia (ma anche nei vari “Sud” nel mondo) con lo spirito di contribuire a far crescere lo sviluppo e la cultura digitale del nostro Paese. Si rafforza anche il progetto del “Primo team di giornali digitali del Sud Italia” grazie alla partnership editoriale siglata tra Restoalsud.itBlogSicilia.it  (e tra gli editori Digital Media e SiciliaOndemand).

Restoalsud, inoltre, entra nel network di Digitrend, la Digital Company specializzata in servizi di trasformazione digitale per tutto il comparto dell’editoria. Digitrend affiancherà il team di Restoalsud su progetti di formazione mirati e di qualità rivolti agli editori digitali (ma non solo), con corsi che aiuteranno gli editori a sviluppare e far crescere le testate giornalistiche, i siti di informazione local e glocal, le media company, gli shop online. Una formazione specialistica al servizio anche di agenzie, aziende e professionisti.

La partnership con Digitrend rafforzerà anche i contenuti editoriali pubblicati su Restoalsud con approfondimenti quotidiani in tema di economia, cronaca e politica nazionale. Il magazine ospiterà, inoltre, storie d’impresa e di grandi opere ed editoriali di personaggi illustri. Ci sarà pure una sezione dedicata ai viaggi e al turismo e una riservata agli eventi e alla cultura, per raccontare la ripartenza del Paese. Infine, Restoalsud apre una rubrica su “avvisi e bandi”, ricca di approfondimenti sul tema.

Abbiamo introdotto sul nuovo restoalsud.it alcune features create appositamente per il nostro CMS Publitrend – dichiara Gianni Messina, Project Manager di Digitrend, che guida il team di sviluppo dedicato su piattaforma WordPress -. Sono tutte soluzioni che consentono di coniugare una performance elevata, in linea con i parametri web vitals, unitamente alla massima flessibilità di impaginazione, per presentare sempre al meglio le notizie e gli speciali longform sia nella home che sui canali dedicati. Un approccio progettuale in linea con la teoria dell’atomic design. Il sistema adottato – prosegue Messina – porta con sé tutte le marcature semantiche necessarie alla migliore indicizzazione sui motori di ricerca e per i servizi più evoluti offerti da Google e Facebook, quali Discover, AMP e Instant Article. Abbiamo messo in piedi – conclude – anche un programma di sviluppo finalizzato a migliorare il rapporto tra il magazine ed i social senza adottare servizi terzi, ma implementando al meglio le API di Whatsapp, Facebook ed Instagram”.

In tema di economia, marketing, sviluppo ed opportunità per le imprese e per il territorio, Restoalsud “sarà il portale delle opportunità del Mezzogiorno“, spiega il direttore responsabile, Roberto Zarriello, che ha commentato così il “nuovo corso” della testata fondata nel 2013: “Restoalsud entra in una nuova fase. Avrà una nuova regia, nuovi partner e nuove energie. Un rilancio editoriale e strutturale di cui questo progetto corale, nato nel lontano 2013, ha oggi bisogno. Più che un magazine, Restoalsud è stato in questi anni un movimento. Un movimento culturale dove ognuno ha messo a disposizione la sua professionalità, la sua arte, le sue doti e insieme abbiamo trovato una strada. Che è fondamentale continuare a percorrere. Con la forza di un gruppo editoriale solido e strutturato. Ci sarà un rebranding, un nuovo piano editoriale e una nuova organizzazione. Intanto grazie a chi in questi anni ha contribuito con le proprie opinioni (la vera ricchezza è nel confronto) e magari continuerà a farlo. Ci vediamo online (e non solo), molto presto.

“Se sarà una zattera o una grande nave dipenderà da quanti di voi condivideranno con noi questo viaggio”, abbiamo scritto nel Manifesto di Resto al Sud, la nostra bussola”.

Lascia un Commento

Continuando a navigare su PopCornpress.it, si accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

Politica dei cookie
Popcornpress.it usa i cookie per memorizzare le informazioni sulle preferenze dei visitatori e sulle pagine visitate dall’ utente e per personalizzare il contenuto della pagina web in base al tipo di browser utilizzato e in funzione delle altre informazioni che appunto tale browser invia.
Cookie di Facebook. Questo sito ha alcuni plugin di Facebook che possono tracciare il comportamento dei lettori.
Twitter. Questo social network potrà trattare i tuoi dati personali per consentirle un’esperienza di navigazione arricchita da funzionalità e servizi.
Google+. Attraverso lo script plusone.js potrà trattare i dati personali secondo queste linee guida.
Il sito Popcornpress.it non ha alcun controllo sui cookie che vengono utilizzati da terze parti quindi per approfondire il tema si consiglia di consultare le politiche della privacy di queste terze parti così come le opzioni per disattivare la raccolta di queste informazioni. È comunque possibile disabilitare i cookie direttamente dal proprio browser. Il sito Popcornpress.it non utilizza cookie di profilazione propri ma quelli presenti sono esclusivamente controllati da terze parti quali Google, Facebook o Twitter.
Informiamo l’utente che questo sito utilizza il servizio gratuito di Google Analytics. Ricordiamo che i dati vengono usati solo per avere i dati delle pagine più visitate, del numero di visitatori, i dati aggregati delle visite per sistema operativo, per browser, ecc. Gli IP di Google Analytics sono stati anonimizzati. Questi parametri vengono archiviati nei server di Google che ne disciplina la Privacy secondo queste linee guida. Un utente può disattivare Google Analytics durante la navigazione utilizzando il componente aggiuntivo disponibile per Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera e Safari.
Si possono inoltre:
- cancellare i cookie singolarmente per ciascun dominio,
- nascondere le ricerche,
- settare le impostazioni degli annunci di Google.
Una navigazione senza l’utilizzo di cookie tecnici e di profilazione è possibile mediante quella che viene definita navigazione in incognito e che è fattibile con tutti i principali browser.

Chiudi