Risarcito papà pugliese che a causa del ritardo del volo non ha partecipato alla laurea del figlio. Soddisfatto l’avvocato foggiano Michele Tarquinio che dal 2005, con il team di professionisti di Rimborsovoli.it, si occupa di tutela legale gratuita per gli utenti del trasporto aereo.

12 Marzo 2021
320 Visite

Per un genitore la seduta di laurea del figlio rappresenta un evento unico ed irrinunciabile, a cui non si può non partecipare. Ai tempi del coronavirus anche la laurea si consegue online, in modalità telematica, ma fino ad un anno fa non era così. Lo sa bene il papà di N. che il 10 settembre 2019 avrebbero dovuto assistere alla seduta di laurea del figlio a Milano. Sarebbe dovuto partire da Bari alle 6:30 del mattino, con il volo FR4659 direzione Bergamo. Ma le cose non sono andate in questo modo perché quel volo è partito solo alle 19:17 dello stesso giorno, con oltre 12 ore di ritardo.

Un ritardo costato caro alla famiglia che ha dovuto rinunciare a condividere un momento importante e irripetibile.

Dopo la delusione però è arrivato il senso di rivalsa e il papà di N. ha deciso di far valere i propri diritti, andando per vie legali.

A distanza di oltre un anno dall’accaduto, l’8 febbraio scorso, il Giudice di Pace di Bari avv. Marilia Bonelli ha condannato la compagnia aerea a risarcire i danni economici e morali. La sentenza n.228 condanna, infatti, Ryanair DAC a rimborsare i biglietti di andata e ritorno, risarcire il danno morale, farsi carico delle spese legali e pagare la compensazione economica (di cui all’art 7 Reg. CE 261/04) prevista quando il ritardo è pari o superiori a tre ore come stabilito dalla Corte di Giustizia Europea.

Una storia a lieto fine per la famiglia che si è avvalsa dei servizi di Rimborsovoli.it, il primo portale interamente dedicato alla tutela legale gratuita degli utenti del trasporto aereo, creato da un team di avvocati competenti e qualificati.

La cancellazione del volo, il ritardo aereo, la mancata coincidenza, il negato imbarco e i problemi con i bagagli sono certamente i casi di disagio più frequenti che capitano ai passeggeri. Noi ci adoperiamo quotidianamente per tutelarli e lo facciamo gratuitamente. Nessuno dei nostri clienti ha mai pagato i costi della nostra assistenza, i profitti aziendali derivano esclusivamente dalle spese legali ottenute dalle compagnie aeree”, spiega l’avvocato foggiano Michele Tarquinio che nel 2005 ha dato vita a questo progetto, nato da una disavventura personale vissuta in aeroporto.

Mosso dall’intenzione di farsi risarcire, Michele Tarquinio – che sin dagli studi universitari aveva focalizzato la sua formazione sul diritto e la tutela dei consumatori – ha colto l’occasione per studiare la normativa europea in materia di trasporto aereo. Il resto è una storia entusiasmante di crescita e sviluppo che vede Rimborsovoli.it operare su tutto il territorio nazionale e non solo, offrendo un servizio totalmente gratuito ai passeggeri.

  

Rimborsovoli.it

Rimborsovoli.it è il primo portale interamente dedicato alla tutela legale gratuita degli utenti del trasporto aereo. È stato creato da un team di avvocati specializzati in diritto del trasporto aereo che si propone di fornire consulenza e assistenza a tutti i passeggeri vittima di Volo cancellato, Overbooking, Ritardo aereo, Perdita di coincidenza, Tardiva Consegna Bagagli, Smarrimento Bagagli. Sebbene, infatti, il legislatore europeo abbia rafforzato i diritti del passeggero, gli obblighi di assistenza e protezione previsti non sempre sono rispettati.

WEB SITE | FACEBOOK | INSTAGRAM

Allegati

Totale allegati: 2

nome tipo dimensioni link
CS-Risarcimento ritardo volo Documento / File 341 KB
Foto - avv. Michele Tarquinio Immagine 110 KB

Lascia un Commento

Continuando a navigare su PopCornpress.it, si accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

Politica dei cookie
Popcornpress.it usa i cookie per memorizzare le informazioni sulle preferenze dei visitatori e sulle pagine visitate dall’ utente e per personalizzare il contenuto della pagina web in base al tipo di browser utilizzato e in funzione delle altre informazioni che appunto tale browser invia.
Cookie di Facebook. Questo sito ha alcuni plugin di Facebook che possono tracciare il comportamento dei lettori.
Twitter. Questo social network potrà trattare i tuoi dati personali per consentirle un’esperienza di navigazione arricchita da funzionalità e servizi.
Google+. Attraverso lo script plusone.js potrà trattare i dati personali secondo queste linee guida.
Il sito Popcornpress.it non ha alcun controllo sui cookie che vengono utilizzati da terze parti quindi per approfondire il tema si consiglia di consultare le politiche della privacy di queste terze parti così come le opzioni per disattivare la raccolta di queste informazioni. È comunque possibile disabilitare i cookie direttamente dal proprio browser. Il sito Popcornpress.it non utilizza cookie di profilazione propri ma quelli presenti sono esclusivamente controllati da terze parti quali Google, Facebook o Twitter.
Informiamo l’utente che questo sito utilizza il servizio gratuito di Google Analytics. Ricordiamo che i dati vengono usati solo per avere i dati delle pagine più visitate, del numero di visitatori, i dati aggregati delle visite per sistema operativo, per browser, ecc. Gli IP di Google Analytics sono stati anonimizzati. Questi parametri vengono archiviati nei server di Google che ne disciplina la Privacy secondo queste linee guida. Un utente può disattivare Google Analytics durante la navigazione utilizzando il componente aggiuntivo disponibile per Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera e Safari.
Si possono inoltre:
- cancellare i cookie singolarmente per ciascun dominio,
- nascondere le ricerche,
- settare le impostazioni degli annunci di Google.
Una navigazione senza l’utilizzo di cookie tecnici e di profilazione è possibile mediante quella che viene definita navigazione in incognito e che è fattibile con tutti i principali browser.

Chiudi